Home Antonella Lombardo – Propedeutica e Classico

Antonella Lombardo – Propedeutica e Classico

Antonella Lombardo, direttrice artistica della scuola, inizia il proprio percorso a Rosignano Solvay giovanissima, seguendo i primi corsi presso la scuola del Teatro Solvay. Successivamente continua la preparazione con Lucille Bigelow a Lucca e Vilma Valentino presso l’Accademia di Danza a Roma. Contemporaneamente sente il bisogno di conoscere ed assimilare nuove esperienze che in quegli anni si stanno sviluppando in Europa.  E a Parigi con Le groupe International des Huits alla Sorbona dove sono presenti tutti i maestri che sperimentano nuove tecniche nel jazz e nel contemporaneo. Studia con Matt Mattox, Eugen Luis Facciuto, Gianin Loringett e tante altre personalità del mondo della danza. Conosce le maggiori scuole europee e frequenta assiduamente la scuola di Rossella Hightower a Cannes e la scuola superiore di contemporaneo di Alaine Rouge a Parigi. Lo studio con questi e tanti altri grandi maestri accresce sempre di più il bisogno di trasporre quest’arte su un livello più spirituale ricercando attraverso il movimento la pura Bellezza.  Parallelamente al percorso tecnico, studia sociologia e psicologia a Pisa presso la Facoltà di Scienze politiche e, in seguito, Storia dello Spettacolo presso la Facoltà di Lettere dell’ Università di Pisa.  Nel 1984 matura un’idea speciale: creare un centro multidisciplinare dove sia solo l’Arte a parlare con gli allievi, con lo scopo di divulgare la danza in tutte le sue più diverse espressioni, dando ai giovani la possibilità di socializzare in un ambiente positivo e ricco di stimoli, con un’attenzione particolare per rendere questa disciplina, così severa e selettiva,  popolare e praticabile da tutti coloro che lo desiderino.  Nasce il Laboratorio Accademico Danza, che negli oltre 20 anni di storia, ha incontrato più di 3.500 giovani. La scuola, accreditata dalla Regione Toscana come scuola di Alta Formazione Superiore, offre una pluralità di corsi differenziati per età e per livello, che spaziano dalla propedeutica fino all’avviamento alla professione, passando per corsi di attività motoria per anziani (Harmony Dance, tecnica sviluppata autonomamente con esperienze documentate e svolta in collaborazione con l’ Università del  tempo Disponibile del Comune di Montecatini Terme) Musical, Canto Moderno e Pianoforte. Un’esperienza unica nel panorama toscano delle attività culturali, che beneficia e realizza l’esperienza artistica e umana della sua Direttrice, Antonella Lombardo, dando ragione ad un sogno, di molti anni fa, che oggi è realtà. Nel corso di questa esperienza ha maturato collaborazioni e realizzato progetti con artisti di chiara fama, e collaborato a manifestazioni internazionali.  Fra le prime ricordiamo la scuola di Teatro con Sandro Merli e Gigi Proietti nel 1988, la serie di lezioni pubbliche per le scuole medie di Montecatini Terme nel 1998 con l’Etoile Liliana Cosi e poi con Cristina Bozzolini presso il Liceo Salutati di Montecatini nel 2006.
mancano altri insegnanti ma li aggiungo in un altro momento!!!!!!!
ARMONIA FRA I POPOLI

L’Associazione Culturale DANCELAB ARMONIA nasce come espressione del Laboratorio Accademico Danza (dopo 27 anni di attività nel settore artistico).

Si propone di sviluppare e diffondere l’idea della ricerca e dell’armonia possibile, sia con riferimento all’individuo che riguardo alle persone intese come comunità, fino all’utilizzo dell’Arte come strumento trasversale di Armonia fra i popoli. Il Festival ha come scopo l’intento di promuovere la formazione di conoscenze e atteggiamenti per stabilire rapporti armonici fra CULTURE, per creare un clima fecondo di relazioni per il DIALOGO, finalizzate alla comprensione e alla collaborazione INTERCULTURALE.

La società multiculturale, multietnica e multireligiosa è una realtà che coinvolge ormai tutti. Lo squilibrio economico e demografico tra le varie aree del pianeta ha dato origine ad una silenziosa rivoluzione umana che ha ripercussioni sull’assetto sociale economico, politico della nostra società: viviamo un’era nuova, una stagione particolarmente delicata, per la convivenza civile e per la pace.

Una società multietnica e pluriculturale armonicamente composta, è una realtà difficile da realizzare: richiede una nuova mentalità allineata a valori quali il dialogo, la tolleranza, il rispetto delle diversità dell’altro, la solidarietà, la condivisione, la giustizia, la libertà.

Il Festival Internazionale Armonia fra i popoli, nasce nel 2006 per contribuire ad una fattiva educazione interculturale che, come previsto dalla C.M. n. 73/’94 “comporta la disponibilità a conoscere e a farsi conoscere, nel rispetto dell’identità di ciascuno, in un clima di dialogo e solidarietà”; il progetto inoltre vuole creare, in coerenza con i principi costituzionali, nella comunità civile ed in particolare scolastica una nuova sensibilità sui temi della pace, sul “ripudio della guerra come strumento di offesa alla libertà dei popoli e mezzo di risoluzione delle controversie intenzionali” (cfr. art. 1 della Legge regionale del 30 luglio 1997, n. 55).

Altro punto fondamentale del Festival è il “CAMPUS SCUOLA” Internazionale ad Alto Valore Professionale, rivolto a ragazzi di diverse nazioni avviati al professionismo nella danza, per far esprimere sullo stesso palcoscenico momenti d’arte provenienti da esperienze artistiche avvalorando la tesi che le espressioni artistiche, in quanto tali, possano contribuire ad individuare elementi condivisibili di fratellanza.

La durata del Campus è di 2 settimane (solitamente nelle prime settimane di settembre). In questo periodo i ragazzi sono impegnati in lezioni quotidiane di danza classica, contemporanea, jazz e laboratori coreografici che porteranno alla realizzazione di uno spettacolo a chiusura del Festival. Inoltre i ragazzi sono coinvolti in visite nelle principali città d’arte della Toscana, conferenze, momenti istituzionali, proiezioni e spettacoli. Gli studenti vivono tutti insieme in una struttura che permetta la reciproca conoscenza e lo scambio culturale in un clima collaborativo e costruttivo nelle attività quotidiane. Il CAMPUS ha valenza Educativa e Formativa per gli studenti interessati sia dal punto di vista professionale che dal punto do vista umano, data la reciproca conoscenza e lo scambio culturale che durante il periodo di convivenza si svilupperà.

L’Evento si configura come intervento a valenza Territoriale, Provinciale, Regionale e Internazionale. Il Prof.re Massimo Toschi sottolinea “Questo Festival è particolarmente significativo, perchè rappresenta l’occasione per un incontro delle diverse culture e coninvolge, attraverso la danza e più in generale attraverso le varie espressioni artistiche le persone e partcolarmente i giovani. Grazie a questa iniziativa si trovano insieme, in Toscana, giovani israeliani, palestinesi, europei e non solo: tutti insieme, perchè tutti insieme vogliamo danzare la pace.”